Come creare etichette alimentari efficaci in un periodo in cui gli obblighi e le normative cambiano in continuazione, insieme alle esigenze dei clienti? Come riuscire a mantenere un equilibrio tra la buona comunicazione e l’efficacia promozionale? Non è semplice, ma sicuramente la sfida affascina e offre possibilità di miglioramento continue.

Noi di Tic Tac, che dal mondo delle etichette siamo affascinati da tempo ormai, pensiamo che il buon senso sia sempre un’arma essenziale per affrontare i cambiamenti più impegnativi. Ma gli accorgimenti tecnici corretti e le giuste scelte per la qualità dei processi e dei materiali di certo non guastano.
Per le etichette alimentari in particolare, pensiamo che sarebbe bene seguire la regola delle quattro C.
Vediamole tutte.

Creare etichette alimentari efficaci vuol dire creare etichette chiare

È proprio la chiarezza che guida la maggior parte delle normative più recenti. Si chiede ai produttori di alimenti di essere chiari per assicurare trasparenza ai clienti. Sempre di più è necessario specificare sotto-informazioni tradizionalmente omesse.
Pensiamo alla recente normativa che impone la dichiarazione della provenienza dei cereali di base sulle confezioni di pasta e riso. Molto spesso la pasta vendita in Italia è prodotta partendo da grano coltivato in altri Paesi del mondo. Niente di particolarmente rilevante se le norme agroalimentari vigenti in quel Paese sono le stesse del nostro, ma quando il Paese di origine permette per esempio l’uso di glisolfato durante la coltivazione (noto è il caso del Canada), allora diventa fondamentale che i clienti ne siano informati per una scelta d’acquisto più consapevole.

Le migliori etichette alimentari efficaci sono complete

Le informazioni, oltre a risultare chiare e comprensibili, devono essere complete, sempre sulla scia del concetto di trasparenza. Per questo motivo, vengono sempre più richieste informazioni aggiuntive sulle etichette. Del 6 di aprile è, per esempio, l’entrata in vigore dell’obbligo di dichiarazione sia della sede che dell’indirizzo di produzione e confezionamento dell’alimento.
Sarà superfluo dire che questa tendenza stride con le esigenze di compattezza e sintesi delle etichette, che generalmente offrono spazi ridotti al testo.
La soluzione arriva come accade spesso dalla tecnologia: è da mesi ormai che noi di Tic Tac offriamo per esempio la possibilità di stampare dati variabili sulle etichette adesive. Una delle forme più note del dato variabile è il QR code che decodificato con un semplice smartphone può permettere ai clienti di accedere a informazioni anche molto approfondite sulla storia di quel prodotto, sul suo luogo di produzione e sulla sua filiera. Questo annullerebbe i problemi di spazio e permetterebbe di stampare anche ampie tirature con etichette potenzialmente univoche.

Le etichette alimentari efficaci devono essere coerenti

Veniamo alla parte più legata alla comunicazione in senso stretto.
L’etichetta applicata al prodotto alimentare deve riflettere sempre lo spirito dell’azienda che produce quell’alimento. E per spirito qui si intende l’immagine coordinata, scaturita dai valori, dalla storia, dal metodo di lavoro e dall’etica dell’azienda stessa. Dal logo ai colori, dal tono di voce usato nelle comunicazioni verbali e scritte al tipo di testimonial che si scelgono: tutto concorre a creare l’immagine coordinata aziendale e tutto deve essere coerente e sempre riconoscibile dal cliente.
Anche le etichette ovviamente devono rispettare questa coerenza e devono concorrere a rafforzare quella riconoscibilità che renda immediatamente unica l’azienda agli occhi del cliente.
Per questo anche nelle piccole tirature, la personalizzazione è d’obbligo.
Non sempre è facile ottenere servizi di stampa delle etichette che coniughino le piccole tirature con l’alta qualità di stampa e la completa personalizzazione.

Conoscendo questa esigenza, tuttavia, noi di Tic Tac abbiamo pensato di agevolare chi non ha necessità di enormi numeri. Perché il tessuto delle aziende alimentari italiane è fatto di piccole e medie imprese dalle potenzialità ciclopiche! E noi lo sappiamo.

Creare etichette alimentari vuol dire dare loro carattere

Terminando con un cenno alla tecnica e al design, vi vogliamo incitare a non temere l’uso di elementi fortemente caratterizzanti per le vostre etichette.
Non vogliamo spingervi a diventare estrosi o “strambi” a tutti i costi, anche perché non saremmo coerenti con il paragrafo sulla coerenza (chiediamo scusa per il gioco di parole). Non tutti hanno nel loro DNA l’innovazione e lo stravolgimento delle regole.
Avere carattere ed esprimerlo non vuol dire essere necessariamente sopra le righe o ribelli: vuol dire sapere esprimere con forza la propria personalità.
L’impatto visivo può essere ottenuto da giochi cromatici o di trasparenza delle vostre etichette; oppure può essere dato da specifici materiali che impreziosiscano la confezione, come il raso.
A volte la forza della personalità è espressa attraverso la semplicità del design e alcuni casi ne sono un esempio lampante:
Come creare quindi etichette efficaci, di qualità e che rispettino le norme in vigore?
Scegliendo con cura i materiali, restando informati e personalizzando la loro grafica perché rifletta esattamente la vostra immagine!
Noi di Tic Tac siamo al vostro fianco come sempre.
Non esitate a chiedere informazioni al nostro servizio clienti e iniziate a scegli fra più di dieci materiali!

In polipropilene bianco lucido

Etichette in bobina in polipropilene bianco lucido in diversi...

 

da € 29.22 /664 pz.

In carta bianca resistente a oli e grassi

Etichette in bobina in carta bianca resistente a oli e grassi in diversi...

 

da € 29.88 /664 pz.

In carta naturale resistenti ad acqua e ghiaccio

Etichette in bobina resistenti ad acqua e ghiaccio in carta naturale...

 

da € 25.23 /664 pz.